banner

Esiste un numero relativamente impreciso di pazienti che non ha ancora potuto giovarsi degli importanti successi registrati nella gestione clinica delle epatiti virali. Finora infatti l’attenzione nei confronti dell’epatite Delta è stata limitata rispetto ad altre forme di epatiti virali e solo negli ultimi tempi, un rinato interesse da parte della ricerca si è materializzato nell’approvazione all’uso clinico di bulevirtide, il primo antivirale anti-HDV, e nella crescente consapevolezza verso la malattia da virus D, quasi equiparata a una malattia orfana.

Così quest’anno l’International Liver Congress si è fatto carico di illustrare i progressi raggiunti, di tracciare le linee per un’azione comune e contrastare l’impatto della malattia, con la presentazione di studi e di linee guida di pratica clinica con cui si intende colmare il divario in senso epidemiologico, diagnostico e terapeutico esistente per migliorare l'identificazione e la gestione dei pazienti.

La Rivista ReAd Files ha voluto quindi contribuire a divulgare quanto emerso nel corso del congresso dell’European Association for the Study of the Liver con questa edizione dei Quaderni in cui potrete trovare le novità più significative in tema di epatite Delta.

Focus on

Linee Guida dell'European Association for the Study of the Liver (EASL) sulla gestione dell'epatite Delta
Nicola Pugliese, Alessio Aghemo

Il trattamento dell’epatite cronica Delta: certezze e aspettative dal congresso EASL 2023
Pietro Lampertico

La coinfezione da HIV/HBV/HDV: I dati dei congressi più recenti e l’esperienza della coorte ICONA
Massimo Puoti

×
icon

 

×

Chiudi