Fondata da Mauro Moroni

Trimestrale di aggiornamento medico
cerca

In memoria di Andrea De Luca

Il ricordo dei colleghi Andrea Antinori, Massimo Galli e Adriano Lazzarin.

Noi tutti di ReAd files ci uniamo al dolore della famiglia. Andrea è stato un compagno di viaggio e un amico con cui abbiamo condiviso molte esperienze; lo ricorderemo sempre con grande affetto.

Andriano Lazzarin

La notizia circolata immediatamente ieri dell’incidente sulla A24 nel quale ha perso la vita il professor De Luca ha lasciato tutti, dopo una iniziale incredulità, profondamente sconvolti ed addolorati. Andrea aveva solo 55 anni! Aveva dato moltissimo per far crescere il know how delle malattie infettive ed ancora di più si riproponeva...

Continua

Massimo Galli

Voglio ricordare Andrea in primo luogo come l’amico con cui ho condiviso tante riunioni, tanti congressi, tante attese in aeroporti. Situazioni che trasformano i rapporti professionali tra colleghi in percorsi di vita comune, in un’amicizia che si è potuta nutrire della stima e dell’apprezzamento incondizionato della gran mole...

Continua

Andrea Antinori

E’ venuto a mancare tragicamente in modo improvviso il caro collega professor Andrea De Luca. Andrea aveva conseguito la maturità scientifica presso la Scuola Germanica di Roma e si era laureato cum laude in Medicina e Chirurgia nel 1989 presso la Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma...

Continua

Andrea De Luca

N. 4 - 2018

Scarica il PDF

Contatta la redazione

In questo numero di ReAd files

N.4 2018
Percorsi clinici

La retention in care nella malattia da HIV

Enrico Girardi,, Milano

Come misurare la retention in care, le criticità della situazione italiana, gli interventi utili per migliorarla.

N.4 2018
Percorsi clinici

Gli anticorpi neutralizzanti in HIV: update dalla ricerca

Lucia Lopalco,, Milano

In grado di neutralizzare molti ceppi virali, sono strumenti molto attraenti per generare vaccini e terapie immunologiche e rappresentano una nuova frontiera sia per la prevenzione che per la terapia.

N.4 2018
Percorsi clinici

Il trapianto di organi solidi HCV positivi: prospettive e problematiche

Silvia Martini,, Torino

L’efficacia degli antivirali ha creato la possibilità di trapiantare organi, incluso il fegato, da individui HCV-infetti ad individui HCV-negativi, con guarigione dall’infezione in una elevata percentuale di pazienti.

N.4 2018
Percorsi clinici

L’infezione da Cytomegalovirus nel trapianto di fegato

Emanuele Nicastro, Francesca Musto, Bergamo

Profilassi e terapia preemptive con ganciclovir sono gli approcci preventivi per evitare la malattia conclamata e le complicanze correlate all’infezione da CMV nel trapianto di fegato.

Richiedi gratuitamente la Rivista e la Newsletter

news

Quaderno

Il backbone: la solidità della storia come promessa per il futuro

Leggi il Quaderno


Quaderno

La gestione dell’epatite C - stato dell’arte 2018

Leggi il Quaderno


Corso FAD

La gestione dell’infezione da HCV nel consumatore di sostanze

Vai alla FAD

   
×